Ancora prima di pensare all’arredamento della camera da letto, il primo passo fondamentale cui prestare attenzione è sicuramente la scelta della tinta delle pareti. Per quanto anche i mobili d’arredo siano importanti, il colore delle pareti deve rispecchiare lo stato d’animo che si vuole avere nella propria camera da letto, e non si deve rischiare di usare toni troppo accesi che con il tempo possono stancare sia il proprio gusto che la propria vista.

Cosa tenere in considerazione

Bisogna innanzitutto tener conto del colore della pavimentazionee scegliere un colore che non sia troppo in contrasto. Ogni colore inoltre tende a suscitare determinati stati d’animo, e secondo la cromoterapia i colori più indicati per la camera da letto sono i colori freddi (azzurro, blu, viola, verde smeraldo e acqua marina) perché facilitano il riposo e restano gradevoli alla vista. Ci sono poi i colori neutri (avorio, beige, bianco e grigio chiaro) che infondono comunque tranquillità e sono adatti sia alla camera che a tutte le stanze della casa; i colori caldi invece (rosso, arancione, giallo, marrone e le loro sfumature) sono considerati colori più energizzanti e stimolanti e per questo più adatti alle zone giorno. C’è da dire però che oggi, anche nel caso dei colori caldi, è possibile optare per colori più decisisemplicemente decidendo di non dipingere tutte le pareti ma solo una, magari dietro la testata del letto, e lasciare tutte le altre neutre così da non appesantire troppo la vista.

C’è poi chi opta per la carta da parati, anche se ormai meno frequente. In questo caso si consiglia di scegliere pattern semplici o monocromatici, per non creare un effetto ottico che possa disturbare la vista.

La tendenza è sicuramente quella di dedicare alla propria camera da letto due colori base in armonia fra loro, e giocare sulle loro nuance per evitare di creare un ambiente visivamente troppo caotico, e decidere quindi anche se si desidera una parete liscia o magari si preferisce dare movimento al colore con una tecnica spatolata o marmorizzata.

Semplici linee guida da seguire e la giusta tecnica

Facendo un piccolo riassunto dei punti fondamentali da seguire per decidere il colore della propria camera da letto, il primo sarà sicuramente considerare il tipo di pavimento e trovare un colore che sia in armonia con esso. Successivamente pensare all’illuminazione, quindi a quante finestre abbiamo e quanta luce naturale entra nella nostra stanza, o se invece avremo bisogno di illuminare con luci artificiali più calde o fredde per mettere in risalto le pareti.

Giocare su colori più tenui e ariosi, magari concentrandosi su due colori base della stessa nuance; oppure optare per un colore più deciso se si vuole dipingere una sola parete. L’eventuale carta da parati invece deve essere preferibilmente monocromatica, per non appesantire, e magari i bordi di un tono a contrasto per creare movimento. Scegliere inoltre la tecnica di pittura più adatta ai propri gusti, la più comune è senza dubbio quella a rullo e pennellessa, la più classica e la più semplice da effettuare, basterà infatti applicare il colore sulle pareti fino ad ottenere una copertura totale e uniforme; poi c’è quella a spruzzo, perfetta per imbiancare grandi superfici; lo spatolato con cui le pareti appaiono lucide e lisce al tatto, una tecnica complessa ma più adatta per gli ambienti più classici; o ancora lo stucco veneziano che viene realizzato con la spatola e prevede l’applicazione di un minimo di 6 strati per rendere la parete perfettamente liscia e lucida. Da Colleoni Arredamenti, potrete trovare professionisti in grado di consigliarvi e seguirvi nella scelta dei colori più adatti alla vostra camera da letto. Veniteci a trovare presso il nostro showroom in Via Lecco, 63 a Curno, provincia di Bergamo o non esitate a contattarci via email all’indirizzo info@colleoniarredamenti.it o al numero 035 611543 per informazioni o per richiedere un preventivo.